Archivio mensile:gennaio 2012

Il cassettone della zia e Keith Haring…

Standard

Questo fine settimana ho deciso di rinnovare un vecchio cassettone, per poterlo poi inserire nella stanza di mio figlio quindicenne. Così com’era non era adatto ad una stanza colorata e giovane.

Come fargli prendere nuova vita e toglierli quella patina antica , mi sono tornati in mente i mobili anni settanta/ottanta ricoperti di adesivi.

 

Chi non ha avuto una scarpiera od un mobile rivestito da quantità infinite di adesivi!?!

A questo punto mi mancava solo un “tema”; ho pensato ai fumetti, alle immagini dai suoi artisti preferiti  ma, poi mi è venuto in mente Keith Haring, street-artist anni ottanta con i suoi omini stilizzati e pieni di colore; PERFETTO!!!

Ho fotocopiato parecchie immagini delle sue opere, a volte a colori altre in bianco e nero ed ho fatto un decoupage su tutto il mobile, prima, però ho preparato il fondo con dello smalto rosso (due mani).

Il risultato è molto bello ed a mio figlio piace moltissimo!

altri particolari…

e come diceva Keith:

“Mi è sempre più chiaro che l’arte non è un’attività elitaria riservata all’apprezzamento di pochi. L’arte è per tutti, e questo è il fine a cui voglio lavorare.” (Keith Haring)

Buona giornata

Daniela

Un po’ di jeans e un pizzico di fantasia!

Standard

Ieri, sono andata a trovare mia mamma ed ho visto che stava realizzando un tappeto per il bagno, molto particolare, così ho scattato qualche foto per mostrarvelo…

Ha utilizzato vari jeans e delle flanelle di un vecchio vestito, poi li ha assemblati in un patchwork, ha rifinito i bordi con altri tessuti di recupero ed ha utilizzato per il retro una copertina di cotone ormai in disuso. Il risultato è veramente bello!

alcuni particolari…

La passione per il cucito l’ho presa sicuramente da lei!

Brava mamma!

Daniela